The Square. Quadrilogia dei tramonti – Sigma

di Francesca Perinelli


Microessere monocellulare, vivo per caso e, in caso fossi viva, subito muoio. Afferro le istruzioni che senza alcun preavviso appaiono e si impongono, fino al Destino. Si accostano fratelli in ombra, sono altri come me, forse parenti, forse totali estranei. Non basterà una vita per conoscerli, credo alla loro voce. Scambiamo le esperienze. A volte ci tocchiamo, si dice che un brivido ci scuota assieme e, per un lampo (che cosa sia lo ignoro), siamo un essere in due. Ma capita non sempre, e non a tutti. Lungo questa parabola, senza sapere se al vertice o a orride distanze dalla direttrice, senza un’idea di senso, ci sentiamo parlare. Ci rispondiamo. Ci raccontiamo storie. Tramandiamo quel poco che ci tocca in sorte. Leggende di monossidi e nitriti, battaglie chimiche condotte negli abissi, enzimi di battute. Non è male la vita nelle sorgenti calde, ma dura troppo poco. Il tempo di fare conoscenza e l’altro svanisce, oppure tocca a te. Io sono nata di sera, ho attraversato i sogni crescendo e senza mai scalfirli, mentre gli altri dormivano. All’alba mi si è accostato Σ, appena generato. Saltava accanto a me già pratico del tutto, ci sono entrata in piena risonanza. Mi ha detto di tramonti visibili anche dal fondo, verso sera. Questo sapeva, questo voleva mostrarmi. Ma mi sono intristita, la mia vita di un giorno era alla fine. Lui non sentiva storie. Con un protosorriso si è accostato e ho vissuto un lampo, l’unico, l’estremo. Lo scuotimento e il brivido. Il due in uno, la gioia. Infine la scissione. Buio tinto di rosso. Avessi a chi raccontarlo, direi che ne è valsa la pena.

Tag: , , , , ,

5 Risposte to “The Square. Quadrilogia dei tramonti – Sigma”

  1. massimolegnani Says:

    che meraviglia questo brano, originale e struggente.
    Già dall’incipit (lapidario e straordinario) io lettore percepisco la totale sovrapposizione tra te scrittrice e te organismo unicellulare.
    e di lì in avanti non ho alcuna difficoltà a com-patire la breve vita di questo essere.
    ml
    (una volta tanto dare dell’ameba a una persona è farle un complimento)

    Piace a 1 persona

  2. newwhitebear Says:

    sempre ispirati i tuoi post. Un essere unicellulare è quanto di più semplice nella vita

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: