Dal fondo _ 14

 

Vengo svegliata da un fischio prolungato. È la caffettiera. Apro gli occhi: ascolto dei sospiri. È Simona che scopa mio fratello, nel chiuso della dinette.

Uno sciabordio interminabile. Insopportabile. Non voglio restare sola. Cerco di svegliare Mauro, lo scuoto, gli parlo.

– Non è stato lui.

– Eh?

– Ti dico che non è stato lui a ucciderla.

– Ma lasciami dormire…

Né i colpi né i sospiri accennano a fermarsi. Non voglio vedere, non voglio sentire, cazzo.

 

<indietro   avanti>

<vai all’inzio>

 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: