Posts Tagged ‘Eusebio Gnirro’

Homilophilia (dal Sommario semiesauriente delle maialate – su Vibrisse)

22 agosto 2016

 

Sproloquio. Sermoni azzardati, precisi, infuocati, sputati. Zizzanie svuotanti illusioni, emozioni. Logorree di verbi. Di sciacqui e risciacqui di panni nell’Arno con molte favelle, lamelle, linguette, sfrenate a piacere; piattelle a pulire e sfregare, con pezze a lustrarle, mostrarle entro pubbliche piazze, con sfoggio di mazze, di pane e salame, patate novelle, scottate, bruciate, schiacciate tra i denti. Parole affilate, arrotate, a cascate, a scintille, percosse a sciacquettii, a cinguettii; godute a valanga, d’orecchie e di spranga, svuotando cassetti ripieni di uova, calzini e poltiglia accostati a casaccio. Ecco quello che faccio, ricalco gli effetti dell’homilophilia, piacere del letto o del detto che Gnirro, lo sgherro del verbo di Turi Totore, ha porto a Vibrisse nelle ultime ore.

 

Se, come ho capito, qui è finita l’avventura del Sommario semiesauriente delle maialate, posso dire che ribatterle su queste pagine è stato oltremodo divertente e ha costituito un’occasione per riprendere a pubblicare qualcosa, ancorché di provenienza altrui. Un ottimo e prolifico elemento della Bottega di Narrazione 2014-2015. Che la fortuna gli sia propizia e non lesini mai l’ispirazione a lui e al professor F., che credo di aver riconosciuto tra le righe.

Applausi per Turi.

Giù il sipario.

 

 

 

Psychrophilia (dal Sommario semiesauriente delle maialate – su Vibrisse)

4 agosto 2016

Non troverete raggelante questo crocchiare di palpiti in estinguimento per un’ipotermia cercata. Vi porterà alle lacrime da risa: è in corso una tempesta di freddure su Vibrisse.

Rhytiphilia (dal Sommario semiesauriente delle maialate – su Vibrisse)

3 agosto 2016

Chi indossa luci e ombre di pieghe e sgualciture della pelle, le espone con la propria dignità. Del resto non si cura. Per questo attrae grandissimi cultori, che Gnirro coglie in pose adoratrici, illumina, esamina e ripone sugli scaffali a vista di Vibrisse.

Knismolagnia (dal Sommario semiesauriente delle maialate – su Vibrisse)

29 luglio 2016

Il riso, quando abbonda, rende stolti. Lo sa bene chi imprime nei più giovani un trauma che crea la dipendenza dai suoi effetti, e porta alla coazione a ripeterlo, sgombrando il campo (mentale) da ogni tentazione sovversiva. Una meditazione sul conflitto generazionale, offerta su Vibrisse dal saggio Eusebio Gnirro.

Merinthophilia (dal Sommario semiesauriente delle maialate – su Vibrisse)

25 luglio 2016

Necessità stringenti o vincoli autoimposti, il piacere che consegue per molti è tale da imbarcarsi per destinazioni ignote, a volte in grande sprezzo del pericolo. Eusebio Gnirro, novello Omero, ne tratta su Vibrisse.

Agalmatofilia (dal Sommario semiesauriente delle maialate – su Vibrisse)

19 luglio 2016

Presente la fresca ribalta dei veneratori indonesiani di un angelo di latex? Agalmatofilia in forma collettiva. Dunque, tema caldissimo. E se, a seguito delle sue pubblicazioni, a Gnirro fosse proposta un’opzione cinematografica, potrebbe ritagliare un cameo per Justin Bieber.

Apotemnofilia (dal Sommario semiesauriente delle maialate – su Vibrisse)

11 luglio 2016

Per essere precisi, il termine individuerebbe una tendenza autoriferita, di per sé di scarso interesse universale. Ma, in Vibrisse, avendo avuto l’accortezza di premettere l’impossibilità di esaurire le maialate in un’unica raccolta, Eusebio Gnirro ne propone, insieme, la sua apertura all’Altro (Acrotomofilia).

In una società dove non è usuale chi esibisca un danno o una malformazione senza provarne vergogna, la voce del Sommario assicura che, se invece ciò avvenisse davanti a un acrotomo/apotemnofilo, e si abbia la fortuna di osservare lo sviluppo dell’incontro, sarebbe “impossibile restare indifferenti di fronte allo spettacolo del bene che ha la meglio sul male”.

§

A margine: Penso che possa contribuire a entrare nel tema la lettura di “Good country people” *, racconto di Flannery O’Connor (in versione italiana incluso nella raccolta “Tutti i racconti” edita da Bompiani), sebbene lo Gnirro prediliga nella sua trattazione un’inclinazione umanitaria sconosciuta alla prosa asciutta della O’Connor, porta d’accesso ad altri simbolismi.

*) Rimando al pdf in lingua originale pubblicato dal sito http://faculty.weber.edu/.

 

Deviazione del pungitore (dal Sommario semiesauriente delle maialate – su Vibrisse)

8 luglio 2016

Per alcuni, la bella vita si fa stringendo intensamente delle viti; le relazioni umane vanno svolte tra i muri delle ferramenta. Per costoro, un uomo può solo sperare di arruolarsi in una guerra di trincea e una donna ricoprirsi di orecchini per compensare la perdita di uno stato naturale tanto estroso, debitamente documentato, al solito su Vibrisse, da Eusebio Gnirro.

Tre di tre (dal Sommario semiesauriente delle maialate – su Vibrisse)

20 giugno 2016

Ero in vacanza. Nuotavo, riposavo.

E intanto sorvegliavo le uscite del Sommario su Vibrisse.

Soddisfatta, al rientro vi segnalo anche stavolta:

 

Keraunophilia

Si addice agli spericolati, ai folli, ai visitatori in picchiata di montagne avvolti in misere tutine alate, integralmente ricoperte di metallo. Ai suicidi in pectore, ai masochisti estremi, a chi non teme nomi come “scaturigini”, né raccapriccia sentendo parlare di “indeterminazione della psicologia quantistica”. Eusebio Gnirro è qui spietato come mai. (Di fondo, inizio a sospettare, è un perbenista.)

 

Dendrofilia

Perfino chi aborrisca gli scherzi di natura non rischia di generare ibridi. L’operazione è sterile, lo spirito poetico, al passo col dendrofilo che sgocciola gli umori nel pineto. Ma guai a eccedere. In calce al testo, il nostro Eusebio dà conto dei rischi e dei pericoli di chi si lascia trasportare troppo in là.

 

Mexican Avalanche

Tecnica che, dove viene applicata, non viene contrastata opponendo questioni etiche di sorta. Eusebio Gnirro stavolta perde forse un minimo del suo ben noto aplomb, davanti al paventato nuovo e abietto sfruttamento coloniale di tradizioni arcaiche e nobili, risalenti alla civiltà atzeca.

 

Da ultimo, un commento sonoro adeguatamente vizioso. Auguri.

Mysofilia (dal Sommario semiesauriente delle maialate – su Vibrisse)

20 giugno 2016

Come la maggioranza delle deviazioni di origine nipponica, il rito mysofilo si consuma in seduta solitaria. Si tratta, forse, di un rigetto all’abuso di romanticismo causato dalle fioriture dei mandorli e del ciliegi. L’allergica reazione rischia di travolgere con insolito destino le Poste di ogni dove (che farebbero bene a seguire con pignoleria le norme dell’OMS e quelle vigenti in materia di salute e sanità).


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: