Dal fondo _ 9

 

Noi siamo a pochi passi di distanza. Nei voli dei gabbiani, nel vento, nell’agitazione di ciuffi di capelli, negli occhi stretti controsole, Mauro avvia una conversazione minima. La sostengo a fatica, più per dovere. Pian piano si trasforma in uno dei suoi monologhi ossessivi su un prossimo lavoro. Sono il suo unico pubblico, di solito. Parla a voce bassissima, e sembro condannata ad ascoltarlo a lungo. Invece lo interrompe. Una sola volta. Una singola battuta di Simona:

– Mi piace.

Segue un silenzio soppesato da ogni parte.

Non può piacerti, stronza. Sta parlando di morte, di amore, di sentimenti veri e profondi. Qualcosa di molto distante dalla tua voglia di cazzo. Eppure sento che vi intendete bene.

Mi si annebbia la vista. Vedo qualcosa che non dovrebbe esistere.

 

<indietro   avanti>

<vai all’inzio>

 

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: