Posts Tagged ‘tratto d’unione’

I 7 re di Roma – Numa Pompilio (su Tratto d’unione)

15 novembre 2018

Non riconosco più Tevere il Flavio dalle fertili anse, né più gli alti profili dei colli, e le vallate estese, sopra le quali si intrecciavano, tra cinguettii ininterrotti, le traiettorie avicole. Quando, dal Palatino, scrutavo in basso la mia operosa gente, sorgeva dal silenzio solo il battere ritmato di fabbri e maniscalchi, alla mattina le grida del macellum, le voci del mercato e il rado passaggio delle ruote dei carri sopra i lastrici.

Questa. Sarebbe. Roma?

[Continua a leggere su Tratto d’unione]

“I 7 re di Roma” : testi di Francesca Perinelli
Illustrazioni di Davide Lorenzon CRT2
Progetto I magnifici 7

 

i 7 re di Roma – Romolo (su Tratto d’unione)

8 novembre 2018

Romolo era caduto sul polso sinistro. Non sentì subito dolore, era troppo stupefatto della buona riuscita dell’impresa.

Poi, ecco, all’improvviso, la fitta lancinante gli percorse il braccio fino a rintanarsi saldamente nella testa, dove prese a pulsare tanto forte da fratturare perfino i suoi pensieri.

[Continua a leggere su Tratto d’unione]

“I 7 re di Roma” : testi di Francesca Perinelli
Illustrazioni di Davide Lorenzon CRT2
Progetto I magnifici 7

 

I 7 re di Roma (Su Tratto d’unione)

1 novembre 2018

Illustrazione di Davide Lorenzon

 

ROmolo NUmapomPIlio TUllosTIlio AncoMArzio TarquinioPRIsco ServioTUllio TarquinioilsuPErbo assistevano da tempo ai fatti di Roma nello scorrere dei secoli, ghignando e tramando, comodamente assisi dall’alto di un confortevole Limbo. Quando Davide Lorenzon mi propose di ridar loro vita sul blog Cartaresistente (oggi non più attivo), si fregarono le mani.
Ma, io, che cosa ne sapevo dei Sette re di Roma? Mi misi ad indagare.

[Continua a leggere su Tratto d’unione]

§§§

Sono felice di annunciare che, con l’introduzione pubblicata oggi, ha inzio la collaborazione con il blog amico Tratto d’unione nell’ambito del progetto I magnifici 7, per il quale ho realizzato sette racconti dedicati ai mitici re di Roma, egregiamente illustrati dall’ottimo Davide Lorenzon CRT2, già compare di mille avventure e illustratore della serie I 7 sensi, in origine ospitata sulle pagine di Cartaresistente.

Un’impresa che, a rischio d’impopolaità (ma che sfida!), non mi sentivo di liquidare con una sequenza dei soliti brevi post, classicamente ammiccanti al fagocitatore medio di letture bloggheristiche. E che, quindi, mi ha letteralmente costretta a tornare sui libri di scuola e, subito dopo, a dimenticarli, impugnando di nuovo le armi della scrittura e dell’invenzione, per giungere fin qui.

Le vicende dei re di Roma si snodano come capitoli di un unico racconto lungo, dalla trama letteraria, a tratti condotto sul filo della riflessione intimistica, a tratti spudoratamente comico ed espresso, perdipiù, in un italiano fintamente arcaico.

A compendio del tutto Davide, che, per starmi dietro, avrebbe potuto benissimo semplificare nella direzione del fumetto, ha invece saputo elaborare immagini oniriche, suggestive, di qualità quasi olografica. A lui va il mio ringraziamento particolare per non aver desistito in circostanze tanto sfavorevoli! 😀

E a voi tutti do appuntamento alla lettura da giovedì prossimo, per sette settimane.

 

Cartaresistente

5 gennaio 2018

Scrivo con una sensazione di malinconia per una perdita. Sto parlando di Cartaresistente. Non posso mettere link al  sito attivo dal 2012 perché, ahimé per tutti, ormai non esiste più. La sua uscita di scena al termine del 2017 mi ha fatto pensare a quella delle dive d’altri tempi. Una Greta Garbo, per fare un nome, dei blog letterari.

Un link a Cartaresistente compariva sulla mia homepage, come su quella di Vibrisse (e compare ancora: Giulio, ti posso suggerire di toglierlo?). La sua formula, piuttosto semplice, prevedeva la pubblicazione di immagini significative a corredo di testi che, direttamente o indirettamente, riportassero a una dimensione piuttosto “fisica” l’atto del leggere.

I nostri due blog si sono conosciuti sul finire del 2012, quando ho iniziato a sottoporre a Nando qualche contributo per dei post che enfatizzavano le letture di carta attraverso scatti fotografici (telefonici, forse è meglio dire) di sconosciuti lettori, colti in flagrante nel pieno esercizio della loro “perversione” nei posti più disparati. Da quei post poteva nascere la curiosità per qualche nuova lettura o, quantomeno, scaturire una riflessione su usi e costumi contemporanei. Da lì in poi sono venute idee per temi sempre più sfiziosi e sempre più coinvolgenti per un’ampia fetta dei blogger di wp.

Poi ho conosciuto anche Davide, col quale mi sono obiettivamente tanto divertita, attraverso una forsennata scrittura a quattro mani e confronti serrati come duelli all’arma bianca, puntualmente riportati sulle pagine di Cartaresistente, oltre che qui.

L’impresa di Nando e Davide, del tutto no-profit a meno, immagino, della voce di attivo in bilancio relativa alla soddisfazione, si è avvalsa della collaborazione di nomi anche illustri, di artisti e artigiani che hanno reso tangibile a molti l’esperienza del web. Ha creato una comunità stimolante e vivace. Personalmente mi ha permesso di sperimentare e crescere.

Una gran bella storia, vi ringrazio di avermi permesso di farne parte.

Ho uno spirito progressista ma un’anima che cerca comunque di conservare ciò che di buono c’è stato in un rapporto. Nel corso di quest’anno, con l’autorizzazione espressa degli altri autori coinvolti, pubblicherò di nuovo tutti i lavori a mia firma a suo tempo condivisi su Cartaresistente, a meno de ”I sette sensi”, che troverà posto integralmente sulle pagine di Tratto d’unione (Grazie!) accanto all’intera serie “I magnifici 7”. Da non perdere, in partenza il prossimo giovedì, 11 gennaio.

Quel che resta di noi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: